Category Archives: Uncategorized

5 PREZIOSI CONSIGLI PER REALIZZARE UN VIDEO AZIENDALE DI SUCCESSO IN FIERA

By | Blog, Formazione, Uncategorized, Video strategies | No Comments

I contenuti video si rivelano sempre più centrali nelle strategie di comunicazione e di marketing delle aziende.
Il 2017 sta confermando il trend che si era già manifestato nel 2016.

Realizza ora il tuo video aziendale!
È un momento magico per qualsiasi azienda che voglia dialogare con i propri clienti.
Complice il costante miglioramento delle connessioni internet, chiunque è in grado di creare e condividere dei contenuti video, ma se non si seguono alcune semplici regole si rischia di generare in grosso problema di immagine per l’azienda che voglia seguire questa strada.

In questo articolo voglio condividere con te 5 preziosi consigli che possono aiutarti a comunicare meglio con i tuoi clienti.
Sei pronto? Partiamo!

1 . Non parlarti addosso. Il video aziendale serve al tuo cliente!

video aziendale - customer

Tutti noi siamo orgogliosi delle nostre imprese, della nostra storia e dei nostri successi. Purtroppo ai tuoi clienti tutto ciò non interessa, se decidono di investire il loro prezioso tempo guardando un tuo video si aspettano di trovarci qualcosa di utile per loro. Quindi focalizza il messaggio sui vantaggi per il tuo spettatore. Spiega in che modo il tuo prodotto o servizio lo aiuterà a risolvere il suo problema. Non parlare di “orientamento al cliente”, “qualità”, “servizio”. Sono cose trite e ritrite che ormai diamo tutti per scontate. Così come è meglio evitare di ricordare che si è “leader del settore”, se lo sei veramente non serve ricordarlo.

Il consiglio del nostro regista:
Preparati uno script o una mappa mentale delle cose che vuoi dire prima di iniziare a registrare il video: non devi imparare tutto a memoria, ma avere un filo conduttore che ti permetterà di essere sciolto durante la ripresa. E non ti preoccupare se sbagli, puoi sempre ricominciare o registrare il pezzo che non ti è piaciuto e lavorarlo in post-produzione, unendo pezzi di diversi video in uno unico.

Se vuoi registrare il tuo video con l’aiuto di un regista esperto direttamente in fiera, clicca qui

2 . Focalizza il singolo video su di un unico concetto molto chiaro

video aziendale- Archery-Target-icon
Cerca di essere affilato come un rasoio, spiega in modo chiaro, veloce e dettagliato il principale motivo per cui il tuo cliente dovrebbe scegliere proprio il tuo prodotto o classe di prodotti. Deve essere qualcosa di forte che ti differenzia veramente dalla concorrenza, chi ti guarda deve subito pensare che tu sei la soluzione migliore per il suo problema

Il consiglio del nostro Regista
Ogni azienda ha mille sfaccettature diverse ma al tuo cliente interessano solo alcune di queste: focalizzati sui benefici e spiega come puoi risolvere un loro problema con il tuo prodotto.

Se vuoi essere aiutato da un Regista esperto che ti aiuti a focalizzare il tuo messaggio sulle cose realmente importanti direttamente in fiera MECSPE 2017 clicca qui

3 . Cura l’audio in modo maniacale

video aziendale - microphone-icon
Assicurati di avere sempre una buona qualità audio, se un video si vede in modo imperfetto può essere fastidioso ma tutto sommato lo spettatore potrebbe continuare a guardarlo. L’importante è che il contenuto sia valido. Se invece non si sente, hai perso subito la sfida. Nessuno resta a guardare un filmato che si sente male, dove le parole non sono comprensibili. Soprattutto in un video aziendale dove tu spieghi il tuo prodotto o servizio.
 Se decidi di utilizzare uno smartphone per registrare il tuo video, ti consiglio caldamente di acquistare un microfono lavalier (quelli a spillo che si attaccano la cravatta), se ne trovano di ottimi con cifre attorno ai 50 € e fanno la differenza tra un video di successo e uno da buttare. Io personalmente, che comunque faccio video di professione, porto sempre con me un Rode Smartlav a filo di emergenza. Se vuoi lo trovi qui: https://www.amazon.it/

Il consiglio del nostro fonico
Durante un evento come una fiera, l’acustica non è perfetta: persone che parlano, rumori di fondo, gli speaker che danno informazioni di servizio, un qualcosa che cade, … mille sono gli imprevisti che possono accadere! Non è assolutamente bello e professionale sentire un audio distorto, voci fuori campo che magari ridono. Ricorda che audio e video possono essere registrati in due momenti differenti e puoi nascondere questi piccoli imprevisti in post produzione.

Se vuoi aiuto per realizzare il tuo video con un audio impeccabile ed in modo professionale direttamente al MECSPE 2017 clicca qui

4 . Fai in modo che l’immagine sia stabile

video aziendale
È vero che l’audio è fondamentale, ma se riusciamo ad ottenere un video decente tanto meglio! Per prima cosa assicurati di posizionare la telecamera o lo smartphone su di un supporto stabile, non in mano. Se non intendi investire in un cavalletto corri a comprare un Gorilla Pod, un mini stativo snodato che puoi appoggiare anche alla scrivania o “avvinghiare” attorno ad un palo. Lo puoi trovare qui: https://www.amazon.it/

Ricordati poi di girare il video in formato orizzontale, altrimenti avrai un filmato buono solo per Facebook e non sarai in grado di miscelarlo con altri contenuti.

Il consiglio del nostro VideoMaker
Realizzare video professionali con l’uso di smartphone non è semplice, ma alcuni accorgimenti ti possono aiutare a creare comunque un video che non ti farà vergognare di fronte ai tuoi clienti. Appoggia lo smartphone o videocamera sempre su un piedistallo o comunque un oggetto fermo così da migliorare l’immagine ed evitare l’effetto tremolio. E ricorda che puoi registrare prima l’audio e poi il video così da unirli in post produzione ed ottenere un effetto migliore.

Un VideoMaker esperto può essere a tua disposizione al MECSPE 2017 per aiutarti a creare un video con attrezzatura professionale, se vuoi sapere come clicca qui

5 . Condividi

video aziendale - Share-icon
se fai un contenuto video condividilo al meglio su tutti i tuoi canali social. Per Facebook fai un caricamento diretto, per Youtube assicurati di impostare in modo corretto i parametri di pubblicazione. Ad esempio fai in modo che al termine del video non parta un filmato correlato, magari proprio il video del tuo concorrente! Il video di YouTube lo puoi “embeddare” cioè inserire nel tuo sito aziendale. Se vuoi dare un’immagine più professionale puoi caricare il video anche su un canale Vimeo Pro e personalizzare il player in ogni singolo dettaglio.
Il consiglio del nostro esperto marketing
Un video è in grado di mostrare al tuo cliente il prodotto, la tua professionalità ed esperienza in pochissime immagini: creare un bel video del tuo prodotto per poi non pubblicarlo o promuoverlo è inutile. Sfruttare un evento o una fiera per creare un video che potrai utilizzare per sempre, è una occasione da non farsi scappare

Vuoi realizzare il tuo video aziendale in modo professionale, con l’aiuto di esperti Registi e Video Maker? Clicca qui per scoprire l’offerta limitata riservata agli espositori del MECSPE 2017

Caro espositore di MECSPE 2017, se segui questi consigli ci sono delle buone probabilità che tu riesca ad ottenere un buon riscontro dai tuoi video.

Ti ricordiamo che noi saremo presenti in MECSPE per gestire la Web Tv ufficiale dell’evento per conto di Senaf.
Abbiamo anche sviluppato una proposta ad hoc per gli imprenditori che vogliono comunicare in video ma non si sentono pronti ad affrontare da soli il processo creativo.

Se vuoi maggiori informazioni sulla nostra proposta trovi tutto a questo link.


MECSPE 2016 – LivingMedia realizza la Web Tv dell’evento

By | Uncategorized | No Comments

A MECSPE 2016 abbiamo voluto sperimentare assieme a Senaf una nuova modalità di copertura video.
Grazie all’utilizzo delle più sofisticate tecnologie digitali siamo stati in grado di realizzare un vero e proprio studio televisivo a costi molto contenuti.
Durante i giorni di fiera la nostra redazione ha generato oltre 25 contenuti video tra interviste in studio, servizi presso gli espositori e dibattiti.
La Web Tv ha raggiunto oltre 10.000 spettatori unici. I numeri sono importanti considerando che l’evento era destinato ad una categoria molto ristretta di persone.

Questo interessate filmato riassume in 2 minuti la case history.


In questo video potete ascoltare il resoconto dei lavori svolti dal direttore di Senaf Emilio Bianchi, intervistato da Giulia Cerqueti

image

Gennaio / Giugno 2015 – LivingMedia continua a crescere

By | Blog, Case History, Jobs, Uncategorized | No Comments

Il 2015 è giunto al giro di boa e credo sia giunto il momento di fare un primo resoconto della nostra attività.

Continua il trend di crescita del fatturato di LivingMedia con una progressione geometrica di circa il 25% anno su anno. E le aspettative per il 2015 ci proiettano verso risultati ancora più significativi.

Nel periodo compreso tra gennaio e giugno abbiamo lavorato per i seguenti clienti:

  • Il Sole 24 ORE
  • La Repubblica
  • Ospedale Humanitas
  • Unilever
  • Dupont
  • Turner Broadcasting
  • ATM Milano
  • Mondadori
  • Lacote
  • Radio 24
  • Sisal
  • Leo Burnett

Di seguito alcune case history significative:

Sole 24 ORE

Rinnovato l’accordo quadro che fa di LivingMedia il fornitore strategico per la produzione video destinata al sito web del Sole 24 ORE. Nel corso del 2014 la nostra unità tecnico/creativa ha prodotto oltre 6oo filmati. Per il 2015 il trend è in crescita sia sul piano quantitativo che qualitativo con l’introduzione di nuove tecnologie ed una più spiccata ricerca stilistica coerentemente alle linee guida del cliente.

il nostro impegno all’interno del gruppo si è ulteriormente esteso collaborando in modo continuativo con la Business school, con la divisione Eventi e con Radio 24. Si tratta quindi di una attività milto ampia che Implica l’attivazione di competenze molto diversificate sul piano tecnico e creativo

 

ATM Milano

Abbiamo realizzato per ATM Milano il video corporate che ha rappresentato l’azienda all’ultima edizione di UITP la fiera mondiale delle società di trasposto pubblico. Questo importante evento si è tenuto a Milano, ed ATM era l’ente promotore.

Mondadori

Realizzazione di spot Tv e online di molti titoli Mondadori Comics. Il progetto prevede un considerevole lavoro di grafica sviluppato partendo dalle tavole originali del fumetto.

DuPont – Tramite agenzia Sprim

Abbiamo collaborato con l’agenzia Sprim curando la regia video e diretta streaming per un importante convegno scientifico che si è tenuto a Milano: Food and Agriculture: Rural and Urban Innovations DuPont Forum . Nel corso dell’evento abbiamo anche allestito un set video per interviste con doppia telecamera e realizzato le riprese video del backstage dell’evento. La case history è per noi rilevante data la natura dell’evento di caratura mondiale e la necessità di garantire una diretta streaming ad una utenza internazionale molto vasta. Abbiamo predisposto un flusso streamnig primario in HD tramite piattaforma Livestream con segnale embeddato anche entro Facebook. Inoltre per garantire la massima ridondanza del segnale erogavamo un secondo flusso di treaming su nostra piattaforma proprietaria con conessione indipendente e bypassano anche la regia video.

 

 

Live streaming. Tre approcci diversi per un unico obiettivo

By | Uncategorized | No Comments

Live streaming, tre approcci diversi per un unico obiettivo.

Il mondo del live streaming sta conoscendo una fase di grande fermento e sempre più aziende iniziano ad accostarsi a questo strumento per promuovere i propri eventi e prodotti.

L’obiettivo è naturalmente quello di raggiungere il maggior numero di persone, ma prima di affrontare una qualsiasi strategia di marketing è necessario compiere delle precise scelte tecnologiche che avranno un impatto decisivo sulla modalità di distribuzione dei contenuti e soprattutto sui costi di tutta l’operazione.

Esistono in definitiva tre tipi di approcci tecnologici:

Soluzione chiavi in mano tipo Open Sky Live
Questa soluzione, sviluppata in Italia, è stata pensata per chi è completamente a digiuno di qualsivoglia aspetto tecnologico relativo a codec video, compressioni, reti trasmissione, ecc. In pratica bisogna collegare i due cavi video e di rete allo “scatolotto” fornito dalla società. Loro pensano a tutto e a voi resta solo da inserire il player video nel vostro sito.

Vantaggi
Semplicità estrema della configurazione
Un partner unico per tutte le fasi di gestione dello streaming

Svantaggi
La soluzione prevede l’acquisto o il noleggio dello “scatolotto” e della eventuale parabola trasmissiva
Il servizio viene conteggiato in base alle ore di utilizzo con costi che oscillano tra i 70 e i 210 € orari e se si pianificano diversi eventi mensili si raggiungono presto cifre ragguardevoli.
Prima di andare in diretta bisogna prenotare la banda internet.
In caso di utilizzo della parabola bisogna considerare anche gli aspetti logistici relativi al suo corretto puntamento.

 

Provider di streaming tipo Livestream, Youstream o Youtube
Questa soluzione viene proposta da molti anni da Livestream e Youstream con la recente aggiunta di Youtube. I due provider storici hanno recentemente aggiunto alla classica offerta software anche diverse soluzioni hardware per gestire l’encoding video e la connettività che ad ogni modo resta a carico del cliente.

Vantaggi
Fatto salvo Youtube che resta comunque gratuito (senza fornire però alcuna garanzia legale sul funzionamento) i restanti due servizi offrono dei piani di abbonamento mensili e annuali che si rivelano molto convenienti in caso di utilizzi ricorrenti. In particolare Livestrem si propone sul mercato con delle offerte flat per numero di utenti connessi.
Per chi sa dove mettere le mani esistono ampie possibilità di personalizzazione

Svantaggi
Per poter utilizzare correttamente i servizi è richiesta un minimo di competenza tecnica
Per poter embeddare il player è comunque necessario accedere piani di abbonamento di livello elevato con costi di diverse centinaia di Euro al mese.
Nel caso di Youtube, esistono dei controlli molto stringenti sul rispetto del diritto d’autore, per cui è sufficiente un accenno di musica nel corso dell’evento per vedersi bloccato lo streaming.
Bisogna inoltre considerare che tutto ciò che va su Youtube poi diventa in qualche modo anche di loro “proprietà”. Attenzione quindi che è gratuito ma ci sono diverse insidie, oltre alla pubblicità e ad un livello di servizio non sempre affidabile al 100%.

 

Piattaforma proprietaria su propri server
Con questa soluzione si intende un proprio server di streaming, generalmente basato su server Amazon. È necessario implementare oltre alla macchina anche un server di streaming (di solito Wowza) ed un player video.

Vantaggi
Questa soluzione può rivelarsi estremamente economica soprattutto in caso di uso continuativo e con pochi utenti (per pochi intendo entro 1.000 in contemporanea).
Il livello di personalizzazione è estremo
Si ha un controllo assoluto del flusso dati dalla sua origine all’utente finale

Svantaggi
Richiede, soprattutto nella fase di set up, un bagaglio di competenze tecniche veramente elevato

In definitiva, all’aumentare delle competenze tecniche richieste corrisponde un abbassamento dei costi ed un maggior controllo sui contenuti immessi in rete.
Valutate attentamente questi aspetti anche in funzione della mole di contenuti che intendete distribuire.

Ad esempio noi di LivingMedia, che ci occupiamo di streaming per diversi clienti, abbiamo predisposto una soluzione proprietaria che mettiamo a disposizione per eventi di piccola/media portata mentre per situazioni più estese nel numero di partecipanti disponiamo di un account Livestream di classe corporate che ci consente un numero illimitato di connessioni senza limiti di tempo. L’unico limite con Livestream è costituito dal fatto che non si possono erogare con lo stesso abbonamento diversi eventi in contemporanea.